Cosa fare per... - LERETI

Header Image Cosa fare per

Aplicações Aninhadas

Caminho de Navegação

Cosa fare per...

COSA FARE PER...

 

Richiedere un preventivo per nuovo allacciamento o modifica allaccio esistente

Per richiedere un preventivo per nuovo allaccio o modifica allaccio esistente è necessario compilare in ogni sua parte il relativo modulo disponibile nella sezione modulistica e consegnarlo o inviarlo attraverso i canali disponibili alla pagina contatti, unitamente a quanto specificato nella sezione "Nota bene" del modulo stesso, ovvero:

  • è sempre necessario allegare fotocopia del documento di identità del richiedente,  la visura camerale (solo per le società), attribuzione codice fiscale del condominio;

  • nel caso in cui la persona recatasi presso lo sportello sia diversa dal richiedente o dall’intestatario del contratto in essere, è necessario allegare delega con fotocopia del documento di identità del delegato e del delegante;

  • è sempre necessario allegare documento attestante la titolarità all’occupazione (per es. contratto di locazione, atto di acquisto,...);

  • per richiedere il preventivo di spostamento o di realizzazione nuovo allacciamento, l’inquilino/comodatario/usufruttuario deve sempre essere autorizzato dal proprietario dell’immobile.

     

     

    I pagamenti dei preventivi emessi per nuovi allacciamenti, spostamenti o modifiche impianti possono essere pagati presso lo sportello della Banco Popolare di Sondrio presente nei locali di Via Einaudi 2 a Como, dietro presentazione della relativa fattura emessa ai nostri sportelli. E' possibile effettuare il pagamento anche a mezzo bonifico bancario sul conto corrente CODICE IBAN IT21 G 05696 10901 000009100X53. In tal caso la fattura verrà emessa all'atto del ricevimento del pagamento e successivamente inviata al cliente.

    La stipula del contratto si effettua presso i nostri sportelli, direttamente dall'intestatario o da persone delegate per iscritto, presentando i seguenti documenti:

    Nel caso di installazione di un nuovo contatore bisognerà indicare gli estremi del preventivo di allacciamento pagato. Nel caso di contatore esistente andrà indicato il precedente intestatario. Bisognerà inoltre presentare i seguenti documenti:

    Il titolare del contratto, o persona delegata, può richiedere una variazione del minimo fisso impegnato e/o dei tipo di utilizzo della fornitura recandosi presso i nostri sportelli, munito di documento d'identità e di eventuale documentazione attestante il cambiamento richiesto.

    In caso di decesso del titolare della fornitura il coniuge superstite, in qualità di unico erede, può effettuare la variazione anagrafica dell'intestazione presso i nostri sportelli presentando il proprio documento d'identità e codice fiscale. In ogni altro caso andrà richiesta la cessazione del contratto esistente e la riattivazione di un nuovo contratto.

    La modifica dell'indirizzo di recapito di un'utenza acqua può essere richiesta attraverso i canali disponibili nella sezione Contatti.

    La richiesta di disattivazione della fornitura e rimozione del contatore può essere presentata attraverso i canali disponibili nella sezione Contatti.

    Qualora il cliente ne ravvisi l'opportunità, può richiedere il controllo del contatore presso un laboratorio autorizzato esterno all'azienda. Tale richiesta può essere presentata attraverso i canali disponibili nella sezione Contatti.

    Il cliente ha facoltà di presenziare direttamente alla prova di verifica o farsi rappresentare da persona delegata presso il laboratorio incaricato della verifica.

    Qualora le indicazioni dei complessi di misura risultino comprese entro i limiti di tolleranza stabiliti dalla norme UNI 1075 ed UNI 1077, tutte le spese inerenti la verifica sono a carico del cliente. In caso contrario Lereti assume a suo carico tali spese e provvede alla sostituzione del contatore. In quest'ultimo caso i consumi vengono ricostruiti sulla base dell'errore medio rilevato, quando possibile, altrimenti tenendo conto di tutti gli elementi utili ed idonei, sulla base dei consumi misurati in analoghe condizioni in periodi precedenti o in periodi successivi alla sostituzione del contatore.

    Il cliente può richiedere la verifica del livello di pressione della rete idrica nei pressi del punto di consegna, presentando richiesta attraverso i canali disponibili nella sezione Contatti.

      • atti comprovanti la proprietà dell'immobile;
      • dati catastali dell'immobile;
      • dichiarazione di conformità degli impianti alle norme tecniche ed igienico-sanitarie previste dal Regolamento Generale per la fornitura di acqua potabile;
      • documento d'identità del contraente;
      • codice fiscale / partita IVA del contraente;
      • autorizzazione proprietario immobile / aree da attraversare (o delega);
      • dichiarazione / certificazione eventuale regime IVA particolare;
      • delega per stipula contratto;
      • modello Condizioni Aggiuntive Installazione contatore.
      • concessione edilizia in originale o copia;
      • oppure Dichiarazione Sostitutiva di Atto di Notorietà (con numero e data della Licenza Edilizia, se posteriore al 30/01/1977);
      • oppure fattura / bolletta di servizio pubblico già esistente (es. fornitura energia elettrica o servizi telefonici).